Nuova Ibiza: c’è il divertimento nel suo DNA

0

Con una gamma di motori che sembra fatta apposta per esaltare le doti dinamiche del nuovo telaio.

Presentata alla fine dell’estate – la Nuova IBIZA è già nei nostri show-room da alcune settimane. Le attrattive maggiori della filante due volumi iberica, giunta alla quinta edizione, sono però in procinto d’arrivare
entro la fine dell’anno e nel corso del 2018 – quando la gamma si completerà con le attese nuove motorizzazioni a gasolio (TDI) ed a metano (TGI). L’offerta della Nuova IBIZA è dunque destinata ad ampliarsi a breve, acquistando un ulteriore tocco di sportività (per la gioia dei più
giovani) e, allo stesso tempo, accontentando le esigenze di maggior economicità d’esercizio dei “divoratori” di chilometri.

TSI, TDI e TGI: si viaggia col “turbo”.

Se si eccettua la motorizzazione d’ingresso della gamma – il 1.0 a benzina da 75 CV – tutti i propulsori della Nuova IBIZA sono sovralimentati, a beneficio dell’efficienza di funzionamento e della piacevolezza di
guida. La versione 1.0 ECO TSI da 95 CV assicura una notevole vivacità in tutte le condizioni, pur accontentandosi di 4,7 litri di carburante ogni 100 km, nel ciclo combinato).
Un gradino più su troviamo il brillante 1.0 ECO TSI da 115 CV, che equipaggia la versione FR della Nuova IBIZA, garantendole una verve non comune. La gamma dei motori a benzina si completerà, nei prossimi mesi, con il quattro cilindri TSI EVO da 150 CV, che renderà la compatta spagnola una vera sportiva.
Assai attese sono poi le nuove motorizzazioni a gasolio, che raccolgono l’eredità delle precedenti “TDI”, molto apprezzate per la generosa coppia motrice e per la spinta quasi inesauribile, a fronte di consumi
sempre contenuti. Il nuovo motore turbodiesel da 1,6 litri sarà declinato in tre livelli di potenza: 80, 95 e 115 CV, abbinabili alle diverse varianti d’allestimento.

La versione da 80 CV sarà quella “tuttofare” e non deluderà chi è alla ricerca di elasticità di marcia e di un pizzico di sprint.
Il “TDI” da 95 CV, invece, sarà la scelta ideale per i grandi viaggiatori, che abbisognano di una coppia più vigorosa e non disdegnano gli allunghi autostradali. Con la versione da 115 CV, infine, si entrerà nel
club di quelli che, al volante, amano anche divertirsi: vedremo questa motorizzazione
sull’allestimento FR, il più sportivo in gamma (in attesa della Nuova IBIZA CUPRA).

La potenza, anche in chiave “green”.

La vera novità della quinta serie della IBIZA – dal punto di vista delle motorizzazioni – sarà tuttavia costituita dal nuovo propulsore “mille” a tre cilindri turbocompresso a metano, accreditato di 90 CV e di valori di coppia massima paragonabili a quelli delle versioni diesel. La Nuova IBIZA 1.0 TGI avrà via libera laddove le limitazioni alla circolazione ostacolano l’accesso ai meno virtuosi in fatto di emissioni nocive, consentirà percorrenze ed autonomia elevate, senza rinuncia alcuna in fatto di prestazioni. Per questo motivo
vedremo questo propulsore performante e “pulito” in abbinamento a tutti i livelli di allestimento e finitura con cui è possibile ordinare la Nuova IBIZA: l’equilibrata versione “Style”, la raffinata IBIZA “Xcellence” e l’immancabile versione FR, che più di tutte incarna il DNA sportivo del Marchio SEAT. Alle quali si
affiancherà, a breve, la più economica versione “Reference”, che diverrà, in pratica, il modello d’accesso della gamma delle Nuove IBIZA.

Divertente e ben “piantata” a terra.

Quale che sia il propulsore più adatto alle vostre esigenze – la Nuova IBIZA vi sorprenderà
per le sue qualità dinamiche: merito dei suoi brillanti motori, ma anche della nuova piattaforma su cui è sviluppata la vettura – più rigido ma meno pesante rispetto alle Ibiza precedenti – e della aumentata distanza fra le ruote, che ora si trovano praticamente agli angoli della carrozzeria. Il risultato è un inaspettato connubio di comfort e piacere di guida che, ve l’assicuro, è raro trovare in un’automobile
di questa categoria e prezzo. Al punto che vi consiglio di sottoscrivere l’acquisto della Nuova IBIZA soltanto dopo averla provata. Una prova su strada vi farà propendere, magari, per una versione dotata di qualche cavallo in più, conferendo un po’ di brio ai vostri trasferimenti in automobile (buttando ogni tanto un occhio
sul tachimetro, naturalmente).

Share.

About Author

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi